Chiedi a FIAP
phone icon
Aderisci a FIAP
signUp icon
Iscriviti alla Newsletter
newsletter icon
News

Incontro MIT – Associazioni del settore. Molti i temi toccati nel corso della videoconferenza

Dall’attualità legata ai D.L. Liquidità e Rilancio, ai tempi di rilievo con tempi di pagamento e costi minimi di riferimento.

| Pubblicato in News
Paola De Micheli 20200529 001

Si è svolto ieri nel pomeriggio, in videoconferenza, l’incontro/confronto tra le Associazioni del settore Autotrasporto e la titolare del Dicastero delle Infrastrutture e dei Trasporti, On. Paola De Micheli. Appuntamento al quale erano presenti anche il Direttore Generale della Direzione Trasporto Stradale e Intermodalità, Dr. Vincenzo Cinelli, e la Presidente dell’Albo delle Imprese di Autotrasporto Dr.ssa Maria Teresa Di Matteo. La Ministra ha introdotto i lavori, descrivendo lo scenario nel quale il MIT ed il Governo, nella sua totalità, si sono trovati ad operare nella individuazione dei provvedimenti economici evidenziando la principale necessità di attivare criteri e scelte “orizzontali”,  vista la situazione di complessiva emergenza.

La successiva discussione si è sviluppata sugli aspetti di natura economica, legati ai D.L. Liquidità e Rilancio, come ad esempio il metodo per l’accesso ad alcuni dei provvedimenti economici per le imprese, legato sostanzialmente al concetto di perdita del fatturato – metodo certamente non favorevole per le Imprese che hanno comunque lavorato nel periodo di lockdown – piuttosto che a quello dei costi, nel periodo, superiori ai ricavi, e sugli interventi più generali come quelli operati su IRAP, affitti e canoni di locazione. Sulla questione dei Bonus Ferro e Mare, la Ministra ha riferito che il modello attivo allo stato attuale rimarrà e l’individuazione di percorsi differenti sarà probabilmente possibile dal prossimo anno, previo confronto in sede UE. Sugli “Investimenti” ha riferito della firma del nuovo decreto che prevede lo stesso meccanismo di funzionamento dell’ultimo attuato.

Relativamente all’utilizzo dei 20 milioni di euro - prelevati dal fondo strutturale per l’autotrasporto - sulla voce sconti sui pedaggi autostradali, è stato specificato il loro impiego già nel calcolo del prossimo mese di giugno 2020. Ciò premesso, su questo elemento, lo scambio di opinioni con la Ministra è stato più marcato, soprattutto in termini di risultato economico effettivo per le imprese, ed essendo ancora aperta la discussione in Parlamento, non ha escluso la possibilità di un cambio di direzione, qualora pervengano dalle Associazioni, proposte spendibili con la stessa rapidità, tenuto conto comunque dei passaggi con il MEF e “bollinature” necessarie. Dal punto di vista tecnico, è emerso anche il tema “revisioni” ai privati dei veicoli industriali e dei semirimorchi, sul quale l’On. De Micheli, ha ammesso l’evidente ritardo nell’azione.

Per quanto concerne i due temi pilastro per la FIAP, ossia tempi di pagamento e costi minimi di riferimento, la Ministra ha riferito che il primo sarà oggetto di un provvedimento inserito nel prossimo decreto denominato “Semplificazioni”, del quale ha dichiarato l’uscita entro 15 giorni circa. Su questo aspetto, appresa la presenza di un testo già predisposto, le Associazioni hanno chiesto di poterlo ricevere in anticipo per la lettura e le relative valutazioni e considerazioni. Per quanto concerne i costi minimi di riferimento, a seguito del parere rilasciato dall’A.G.C.M., c’è l’impegno per la pubblicazione già alla fine del mese di giugno 2020.

Al termine della videoconferenza, nel fissare a mercoledì 4 giugno prossimo, un ulteriore momento di incontro, la Ministra ha fatto cenno ai possibili futuri sviluppi che potrebbero derivare dagli interventi economici di derivazione Europea, anche se il sappiamo che il percorso per questi sarà ancora lungo.

L’apertura della Ministra al confronto con le Associazioni dell’Autotrasporto presenti nell’Albo, non può che essere valutata positivamente – dice Massimo Bagnoli, Presidente FIAP -  ma va anche detto che è nella continuità del dialogo che si costruiscono le migliori soluzioni rispetto ai problemi ed alle esigenze vere delle Imprese. Attendiamo gli sviluppi sui temi principali che la Federazione da tempo ha messo in evidenza, e non mancheremo nell’approfondimento delle questioni attuali sulle quali potrà ancora essere possibile un intervento in sede parlamentare, con il pensiero che insistere su interventi consueti che non producono alcun futuro, sia comunque una perdita. E con un paese in recessione tecnica.”

customer care icon
Chiedi a FIAP

Contattaci per informazioni, chiarimenti e supporto!

fiap icon
Iscriviti a Fiap

Entra far parte della Federazione Italiana Autotrasportatori Professionali

info icon
Informazioni

Contattaci in modo semplice e veloce!