Chiedi a FIAP
phone icon
Aderisci a FIAP
signUp icon
Iscriviti alla Newsletter
newsletter icon
News

E45 - Riapertura a tutti i mezzi pesanti il Viadotto del Puleto. Faggi - FIAP"Eventi e decisioni che devono far riflettere"

| Pubblicato in News
Contributi alle imprese di autotrasporto chiusura al traffico del Viadotto Puleto della E45 v2

Ripristinata, dalle ore 16 di giovedì 3 ottobre scorso, la circolazione dei mezzi pesanti sul Viadotto del Puleto, sulla strada statale 3bis “Tiberina” (E45) tra Valsavignone e Canili, in provincia di Arezzo. Il transito senza limitazioni di massa fino a 44 tonnellate sull’intera direttrice E45 Orte-Cesena è, quindi stato regolarmente consentito.

Il precedente limite fino a 30 tonnellate è stato rimosso su autorizzazione della Procura di Arezzo, a seguito dell’esito della perizia, richiesta dal Tribunale nell’ambito delle indagini in corso, che esclude rischi di staticità dell’opera, in linea con la relazione tecnica prodotta da ANAS lo scorso 21 gennaio.

Per esigenze di cantiere, al fine di consentire l’esecuzione dei lavori di manutenzione programmata, resterà provvisoriamente attivo il restringimento di carreggiata con limite di velocità a 40 km/h in corrispondenza del viadotto. I lavori - programmati e appaltati da Anas nell’ambito del piano di riqualificazione della E45 - riguardano in particolare il risanamento del calcestruzzo, il miglioramento sismico dell’opera, il rifacimento delle solette e l’ammodernamento delle barriere laterali di sicurezza, per un investimento complessivo di 2,5 milioni di euro.

L’intervento era stato appaltato da ANAS nel 2018 e consegnato all’impresa esecutrice nel mese di dicembre.

“Le imprese di trasporto e logistica, soprattutto quelle impegnate nelle tratte a lunga percorrenza, di vero interesse nella produzione e l’esportazione,  interessate dal blocco, possono riprendere con la programmazione dei propri servizi tenendo conto della possibilità di transito riattivata – dice Silvio Faggi, Segretario Nazionale FIAP.  In ogni caso, l’attenzione sulla questione E45 deve rimanere alta, dal punto di vista della sicurezza nella circolazione stradale ed anche quella sociale. Interruzioni di questa natura, insegnano che la mancanza di vie alternative percorribili nelle aree interessate da eventi e decisioni conseguenti, simili a ciò che è successo con il Viadotto del Puleto, comportano un danno per la vita e l’economia del territorio e di chi le percorre cercando di ottimizzare i propri tempi e costi dei servizi. Non verrà meno, quindi, la nostra attenzione sulla questione specifica, e l’opportunità di trasformare la E45 da superstrada in autostrada, con prolungamento naturale da Ravenna a Mestre, rimarrà sempre una opzione per noi interessante.”

customer care icon
Chiedi a FIAP

Un NUMERO UNICO NAZIONALE sempre a tua disposizione.

fiap icon
Iscriviti a Fiap

Entra far parte della Federazione Italiana Autrasportatori Professionali

info icon
Informazioni

Contattaci in modo semplice e veloce!