Chiedi a FIAP
phone icon
Aderisci a FIAP
signUp icon
Iscriviti alla Newsletter
newsletter icon
News

Pedaggi autostradali: il Governo approva aumenti stratosferici

| Pubblicato in News
Per fortuna che questo è un Paese in seria difficoltà. Se così non fosse nessuno può neppure lontanamente immaginare cosa il Governo avrebbe acconsentito di fare ai gestori delle varie società autostradali. Una raffica di aumenti, come quelli recentemente approvati, solleverebbe proteste anche in un Paese in uona salute e con prospettive di crescita ben lontane da quelle previste per il nostro.   Il Raccordo autostradale della Valle d'Aosta aumenta del 14,44%, le tratte autostradali della A4 del 13,19%, il passante di Mestre del 13,55% e via di questo passo anche se con percentuali ad una sola cifra prima della virgola per la restante rete. Quello che è successo  è a dir poco preoccupante. Possibile che questo consesso di luminari, la quintessenza dei cattedratici universitari prestati alla politica, questa congrega di tecnici bancari che più tecnici bancari non si può, non sia stato capace di trovare un'alternativa  o una moratoria visto che i cittadini (e gli autotrasportatori) erano già stati ampiamente spolpati?   Se governare significa avere carta bianca per salassare i cittadini e le imprese forse, la prossima volta, possiamo pensare di scomodare qualche semplice ragioniere. Ci costerebbe di meno e, forse, renderebbe di più.       Pedaggi autostradali: UNATRAS contraria agli aumenti d’inizio anno Gli aumenti dei pedaggi autostradali previsti con l’arrivo del nuovo anno complicano ulteriormente la situazione in cui versa l’autotrasporto italiano delle merci. E’ bene ricordare come il settore stia subendo da diverso tempo una raffica di aumenti dei suoi costi di esercizio:  solo per citarne uno, quello del costo del gasolio. Dover iniziare il nuovo anno anche considerando l’incremento dei  pedaggi autostradali è certamente un fatto che preoccupa tutto il settore. L’attuale livello dei servizi sulla rete autostradale italiana non giustifica tali aumenti, ragion per cui auspichiamo che il Governo freni questa continua deriva dell’incremento dei costi a carico dell’autotrasporto. Roma,  2  gennaio 2013   Vedi anche l'articolo pubblicato sul Corriere della Sera a firma di Mario Sensini con inclusa la mappa degli aumenti. Clicca qui
Tags:
Pedaggi
customer care icon
Chiedi a FIAP

Contattaci per informazioni, chiarimenti e supporto!

fiap icon
Iscriviti a Fiap

Entra far parte della Federazione Italiana Autrasportatori Professionali

info icon
Informazioni

Contattaci in modo semplice e veloce!