Chiedi a FIAP
phone icon
Aderisci a FIAP
signUp icon
Iscriviti alla Newsletter
newsletter icon
Bandi e Circolari

Coronavirus. DPCM 7 Settembre 2020.

Circ. 358/2020

| Pubblicato in Circolari 2020
Coronavirus v11

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 222 del 7 Settembre u.s è stato pubblicato il DPCM del 7 Settembre 2020, che proroga fino al 7 Ottobre 2020 le prescrizioni precauzionali minime del DPCM del 7 Agosto per contrastare e contenere il diffondersi del virus Covid-19.

Il provvedimento conferma come misure essenziali di prevenzione il divieto di assembramento, il distanziamento di almeno un metro, il lavaggio delle mani e l’uso delle mascherine; per queste ultime, viene richiamata l’Ordinanza del Ministero della Salute del 16 Agosto, che prescrive l’obbligo di utilizzo dalle 18 alle 6 negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico, negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie, lungomari) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale.

Viene inoltre confermata l’Ordinanza del Ministero della Salute del 12 agosto 2020 sull’obbligo di tampone e segnalazione alla ASL per gli ingressi in Italia provenienti da Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Peraltro, l’art.1, comma 2 del decreto in commento esclude tale obbligo nei casi previsti dall’art.6, commi 6 e 7 del DPCM del 7 Agosto:

  • (Comma 6) equipaggio dei mezzi di trasporto; personale viaggiante; spostamenti da e verso San Marino e Vaticano; ingressi per motivi di lavoro, regolati da speciali protocolli di sicurezza; ingressi per ragioni non differibili, inclusa la partecipazione a manifestazioni sportive e fieristiche, previa autorizzazione del Ministero della Salute e con obbligo di attestazione di aver effettuato nelle 72 ore antecedenti all'ingresso un test molecolare o antigenico, effettuato a mezzo di tampone e risultato negativo;

  • (Comma 7) soggiorni brevi in Italia di 120 ore per motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza; transiti in Italia con mezzi privati, di durata non superiore a 36 ore; cittadini e residenti degli Stati indicati negli elenchi A, B, C e D dell’allegato 20, in ingresso per motivi di lavoro; personale sanitario; lavoratori transfrontalieri; personale di imprese e enti con sede legale o secondaria in Italia, per spostamenti all'estero per motivi di lavoro di durata non superiore a 120 ore; funzionari e agenti dell’Unione Europea, o di organizzazioni internazionali, diplomatici, personale delle missioni diplomatiche, funzionari e impiegati consolari, personale militare e della polizia di stati nell'esercizio delle proprie funzioni; alunni e studenti frequentanti un corso di studi in uno Stato diverso da quello di residenza, abitazione o dimora nel quale rientrano almeno una volta a settimana.

Per approfondimenti, consultare la Circolare FIAP e il DPCM 7 settembre, 2020 disponibili in allegato per gli Associati FIAP abilitati ad accedere all'area riservata del sito.

lock Per accedere ai contenuti completi di questo articolo accedi all'area riservata
customer care icon
Chiedi a FIAP

Contattaci per informazioni, chiarimenti e supporto!

fiap icon
Iscriviti a Fiap

Entra far parte della Federazione Italiana Autrasportatori Professionali

info icon
Informazioni

Contattaci in modo semplice e veloce!