Chiedi a FIAP
phone icon
Aderisci a FIAP
signUp icon
Iscriviti alla Newsletter
newsletter icon
News

Consiglio Nazionale FIAP: “Non fermeremo il contatto ed il dialogo con le Istituzioni a livello Nazionale e Territoriale”

Le imprese vivono già uno “stato di agitazione” legato al momento difficile per la loro economia e quella del Paese. Occorre proseguire con l’azione di supporto, rivendicando costantemente le loro necessità, facendo prevalere la ragione

| Pubblicato in News
Consiglio Nazionale FIAP  Non fermeremo il contatto ed il dialogo con le Istituzioni a livello Nazionale e Territoriale 1

La mancanza di indicazioni e risposte da parte della Ministra On. De Micheli e del Governo, su molte delle esigenze e criticità esternate più volte sia direttamente, nel corso degli incontri intercorsi, sia tramite le ripetute comunicazioni inviate da UNATRAS, è evidente.

Nei provvedimenti ad oggi in discussione nelle sedi competenti, soprattutto nelle “semplificazioni” non si trova, infatti, alcuna traccia delle soluzioni “annunciate”, ad esempio, su costi di esercizio e tempi di pagamento, così come dell’intervento risolutivo rispetto alla continua richiesta alle Imprese di Autotrasporto del contributo da parte dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti. Così come per la questione dell’affidamento delle revisioni dei veicoli pesanti alle imprese private.

E in un momento di grave difficoltà delle Aziende, che “devono” continuare a lavorare nel bisogno estremo di recuperare fatturato e liquidità subendo, tra l’altro, decisioni unilaterali in termini di dilazione nei pagamenti che incidono pesantemente sul loro portafogli, nonchè tutte le “assurdità” connesse a carenze infrastrutturali e relativi oneri, come i pedaggi autostradali, le risposte erano davvero attese. Un segno di riconoscimento vero, non solo a parole, per l’impegno profuso in modo indefesso in un momento difficile per l’economia, per il Paese.

È giusto e corretto, quindi, rimarcare che la FIAP non ha cambiato il suo orientamento rispetto alla probabile necessità, ora più che in altre occasioni, di alzare di livello il tono delle rivendicazioni a favore delle imprese che, indipendentemente da dichiarazioni formali o meno, condivise da alcuni solo a parole ma non nei fatti concreti, vivono comunque tutti i giorni da tempo, e non solo in questo periodo interessato dalla COVID-19, in “stato di agitazione”.

Tuttavia, lo scenario reale, caratterizzato da continue proroghe dello stato di emergenza, e l’esigenza delle imprese di “mantenersi” attive nel mercato dei servizi per onorare gli impegni in questo momento di ripartenza complessiva dell’economia, necessita di una responsabilità più ragionata.

In tal senso nel breve periodo, legato sostanzialmente ai tempi occorrenti per l’approvazione dei provvedimenti ancora “aperti” in sede parlamentare, la Federazione, e soprattutto il Consiglio Nazionale, si muoverà sia promuovendo le soluzioni che ha individuato e già condiviso con i soggetti associativi di rappresentanza del settore, ad ogni livello delle Istituzioni Governative e Territoriali, sia nel dialogo aperto e costruttivo con tutti i soggetti come stakeholder, committenza ed enti, interessati dai temi oggetto di interesse.

Dopodiché, i fatti che si verificheranno al termine del breve periodo, connesso ai tempi per la trasformazione in legge del decreto “semplificazioni” determineranno le prossime decisioni.

Il Consiglio Nazionale FIAP

 

customer care icon
Chiedi a FIAP

Contattaci per informazioni, chiarimenti e supporto!

fiap icon
Iscriviti a Fiap

Entra far parte della Federazione Italiana Autrasportatori Professionali

info icon
Informazioni

Contattaci in modo semplice e veloce!