Manifesto “SI TAV”. A Torino la Convention “Infrastrutture per lo sviluppo” con le Imprese che chiedono il rilancio delle grandi opere

Manifesto “SI TAV”. A Torino la Convention “Infrastrutture per lo sviluppo” con le Imprese che chiedono il rilancio delle grandi opere

Le Imprese Italiane sostengono da sempre l’importanza dei Corridoi Europei e delle Grandi Opere che li realizzano, in quanto una grande Rete Comune di infrastrutture logistiche e di trasporto è uno strumento essenziale per l’integrazione economica e sociale dell’Unione e nell’Unione Europea. Le Grandi Opere sono essenziali ad un efficace rilancio della nostra politica infrastrutturale basato su sostenibilità e competitività, ma da sole non bastano, perché tutte le infrastrutture, grandi e piccole, vanno gestite e mantenute costantemente in efficienza per contrastare gli effetti dell’usura e garantire condizioni di sicurezza, per evitare i numerosi e a volte tragici eventi dovuti alla progressiva riduzione degli investimenti, ormai in atto da troppi anni, da destinare anche a interventi di monitoraggio e di adeguamento strutturale e tecnologico, di ammodernamento e messa in sicurezza.

Per questo, le Imprese Italiane chiedono un vero rilancio degli investimenti infrastrutturali, nelle reti di trasporto e di servizi, nella difesa idrogeologica e antisismica, nell’edilizia scolastica e sanitaria, nella rigenerazione e nella riqualificazione delle aree urbane e nel risanamento e nella tutela ambientale; interventi capaci di migliorare il benessere e la qualità della vita, la competitività delle imprese e l’attrattività dei territori.

Esordisce così il “Manifesto SI TAV” sottoscritto lunedì 3 dicembre 2018 a Torino dai Rappresentanti di ANCE – CONFAPI – CONFINDUSTRIA – CONFARTIGIANATO – CASARTIGIANI – CNA – CONFCOMMERCIO – CONFESERCENTI – CONFAGRICOLTURA – CONFCOOPERATIVE – LEGACOOP, con il quale hanno palesato il proprio favore alle Grandi Opere Infrastrutturali, strumento di connessione e coesione tra sistemi produttivi, e che favoriscono lo sviluppo e la crescita sostenibile del nostro Paese.

La FIAP, presente all’evento con una propria delegazione, è stata rappresentata per la firma dalla Confcommercio.

Di seguito il link di collegamento al sito dell’Osservatorio per l’Asse Ferroviario Torino-Lione – Sezione Quaderni, nella quale è disponibile il volume n°11 contenente i Contributi Tecnici per una corretta valutazione economica degli interventi di adeguamento della linea ferroviaria Torino-Lione, del quale si consiglia la lettura, nonché una serie storica di ulteriori report in materia, analisi costi-benefici compresi:

http://presidenza.governo.it/osservatorio_torino_lione/quaderni.html 

In allegato testo del “Manifesto SI TAV” sottoscritto dalle Confederazioni.