Tempi di guida e riposo: cosa può fare l’autista se non può rispettare i limiti previsti dalle norme?

Tempi di guida e riposo: cosa può fare l’autista se non può rispettare i limiti previsti dalle norme?

Durante il viaggio, un autista può incontrare situazioni impreviste, che gli rendono oggettivamente impossibile raggiungere la destinazione nei tempi preventivati dall’azienda, rispettando i limiti imposti dalla normativa sulle ore di guida massima, sulle pause o il riposo.

In questi casi eccezionali il legislatore europeo consente agli autisti di invocare la deroga prevista dall’ art. 12 Reg. CE 561/06.

In cosa consiste questa deroga? Quando è possibile invocarla, e quali criteri occorre seguire per usufruirne correttamente?

Ce lo spiega, anche attraverso un esempio pratico, l’Avv. Federico Gallo di FIAP, esperto di tutela degli utenti della strada e di controversie relative alla violazione delle norme sulla circolazione (Codice della strada, Reg. CE 561/06, D.Lgs 286/2005, etc.), con il presente articolo.

Per consultare l’articolo completo dell’Avv. Gallo disponibile in allegato, accedere all’Area Riservata del sito, inserendo le credenziali.